Gambia: persecuzione politica e protezione internazionale

Pubblicato il 05 ottobre 2015

Categoria: sentenza
In breve: Stranieri – protezione internazionale – protezione sussidiaria: persecuzione di carattere politico.

Il Tribunale di Roma riconosce la protezione internazionale nella forma della protezione sussidiaria ai sensi del Decreto Legislativo 251 del 2007 per persecuzioni di carattere politico ad un cittadino gambiano considerando che “l’attuale situazione politico sociale esistente nella Repubblica del Gambia con particolare riferimento alle gravi violazioni dei diritti umani consente di accogliere la domanda subordinata di protezione sussidiaria“.

Ed ancora “dai siti internet del Ministero degli Esteri, di Amnesty International … è attestata in Gambia una grave violazione dei diritti umani imputabile alle autorità di governo in ragione di sparizioni forzate, detenzioni arbitrarie,attacchi alla libertà di espressione, il tutto in un clima di impunità. Particolarmente a rischio risultano i membri della stampa, attivisti dei diritti umani, omosessuali e più in generale oppositori al regime a qualsiasi titolo, anche se soltanto percepiti tali…a fronte di tale realtà della società civile appare adeguata la concessione della protezione sussidiaria.

Giudice: Tribunale di Roma, I Sezione Civile, Dott. Rosetti.

Decisione: Sentenza n. 36 V.G. del 2013.

Avvocato: Laura Barberio del Foro di Roma.


L'articolo è stato scritto dall'Avv. Laura Barberio esperta in diritto dell'immigrazione. Da anni si occupa del diritto di asilo, riconoscimento della protezione internazionale dei rifugiati politici e delle vittime di tortura. Titolare dello Studio Legale Barberio di Roma, Via del Casale Strozzi n. 31. Seguici su Facebook o chiamaci al numero 06.483694

Tutti i Diritti Riservati © Studio Legale Barberio 2020.

Web Development Mauro Bono